carabinieri forestali
carabinieri forestali
Cronaca

Gravi intimidazioni ai Carabinieri Forestali in servizio nel Parco dell'Alta Murgia

Distrutte, ieri mattina, due fuoristrada e due utilitarie ad Altamura, ma episodi simili sono avvenuti anche ad Andria

Potrebbe esserci un' unica regia o essere atti intimidatori conseguenziali per l'eccellente attività di controllo del territorio -e repressiva- svolta dai Carabinieri Forestali in servizio nell'area Parco, l'ultimo episodio delittuoso compiuto nei confronti dei militari. Questa volta è toccato ad alcuni automezzi situati presso il Reparto di Altamura, rimasti incendiati dalle mani di qualche vile delinquente, ma almeno due episodi simili sarebbero accaduti anche ad Andria, presso il Comando stazione sito nei pressi di Gurgo.

Naturalmente sulle vicende viene mantenuto il massimo riserbo ma le indagini dell'Autorità giudiziaria e dei militari del Reparto "Parco Nazionale dell'Alta Murgia" sarebbero dirette verso coloro che in varie occasioni sono stati colpiti dalle attività di controllo e tutela dei Carabinieri Forestali svoltesi negli ultimi mesi.

Intanto, il Parco Nazionale dell'Alta Murgia, nelle persone del presidente vicario Cesare Troia e dell'intero Consiglio Direttivo, esprime solidarietà ai Carabinieri Forestali del Parco per il vile atto di cui sono stati vittime giust'appunto nella mattinata di ieri.

Un incendio di origine dolosa ha interessato, ad Altamura, quattro mezzi in dotazione al Reparto "Parco Nazionale dell'Alta Murgia" guidato dal maggiore Giuliano Palomba: due fuoristrada e due utilitarie di servizio sono andate distrutte causando non poco danno a un Corpo molto attivo su tutto il territorio del Parco che viene costantemente pattugliato e su cui i Carabinieri Forestali effettuano attività di prevenzione e repressione degli illeciti in materia ambientale.

Il Parco Nazionale dell'Alta Murgia condanna quanto accaduto esprimendo solidarietà ai Carabinieri Forestali, nella certezza che, nonostante il danno subito, l'attività di controllo del Corpo non si fermerà e che l'attività investigativa assicurerà alla giustizia gli autori di questo vile atto.
    © 2001-2019 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.