Vaccino
Vaccino
Territorio

Inchiesta sui vaccini, la famiglia si oppone all'archiviazione

Il 30 giugno il caso sarà discusso davanti al Gip del Tribunale di Trani

Ci sarà un'udienza in camera di consiglio davanti al gip del Tribunale di Trani, Francesco Messina, per decidere che fine farà l'inchiesta sul presunto rapporto tra vaccini ed autismo, dopo che il pubblico ministero Michele Ruggiero ne ha chiesto l'archiviazione. La richiesta, infatti, è stata opposta dai genitori dei due fratellini. Nei primi mesi del 2014 avevano presentato un esposto in Procura sulla scorta di una consulenza del medico Massimo Montinari, che aveva diagnosticato una "sindrome autistica ad insorgenza post-vaccinale".

L'udienza si celebrerà il 30 giugno e, all'esito della discussione tra pm e legale dei genitori, il gip deciderà quale direzione dovrà prendere il fascicolo d'indagine. Che conta le conclusioni del pool di esperti nominato da Michele Ruggiero, il quale contestò, a carico d'ignoti, l'ipotesi di lesioni colpose gravissime. Ma alla luce della consulenza il pm ha chiesto l'archiviazione dell'indagine. Seppur, a livello generale, censurino le linee guida informative e di raccolta anamnestica per la somministrazione dei vaccini, i quattro consulenti (Aldo Ferrara, Francesca Fusco, Roberto Gava, Giovanni Rezza) escludono il nesso di causalità tra somministrazione del vaccini e le forme di autismo poi diagnosticate ai fratellini.

«Nel caso in discussione - si legge nella perizia - non sono identificabili elementi che possono avvalorare, neppure in termini di elevata probabilità, una relazione causale tra la somministrazione delle dosi vaccinali e l'attuale quadro clinico, inquadrabile nell'ambito di un disturbo generalizzato dello sviluppo. E' opportuno rilevare che se si fosse verificato uno screzio encefalopatico da vaccino, esso si sarebbe manifestato in prossimità dell'inoculo e comunque non avrebbe permesso uno sviluppo cognitivo-motorio regolare. Tali forme di encefalopatia si presentano nel periodo immediatamente successivo alla vaccinazione ed impediscono nella loro fenomenologia lo sviluppo psicomotorio regolare, che, invece, si è osservato nei fratellini molti mesi (anche anni) seguenti l'inoculo». Il 30 giugno la parola passa al gip Messina, che tra le sue facoltà conta anche quella di disporre un supplemento di indagini.
  • vaccinazioni
  • Tribunale di Trani
Altri contenuti a tema
Bufera giudiziaria: la Procura generale della Cassazione chiede sospensione dei magistrati arrestati Bufera giudiziaria: la Procura generale della Cassazione chiede sospensione dei magistrati arrestati Associazione Nazionale Magistrati: «Pronti a intervenire con chi viola le regole»
Associazione a delinquere e corruzione, arrestati due ex magistrati tranesi Associazione a delinquere e corruzione, arrestati due ex magistrati tranesi Antonio Savasta e Michele Nardi ora in servizio a Roma. Con loro due imprenditori e un ispettore di polizia in servizio a Corato
Vaccino antinfluenzale: distribuite 95mila dosi su tutto il territorio della Asl Bt Vaccino antinfluenzale: distribuite 95mila dosi su tutto il territorio della Asl Bt La stagione antinfluenzale 2017/2018 tra le più preoccupanti degli ultimi anni
Morbillo, dalla Regione l'invito a vaccinarsi Morbillo, dalla Regione l'invito a vaccinarsi E intanto l'Adusbef chiede alle autorità sanitarie la massima chiarezza
Nuovo sostituto procuratore al Tribunale di Trani: arriva la dott.ssa Scamarcio Nuovo sostituto procuratore al Tribunale di Trani: arriva la dott.ssa Scamarcio Originaria di Andria si insedierà il prossimo 17 dicembre in sostituzione della collega Valentina Botti
Arriva l'influenza in Puglia, isolato primo virus. La Regione presenta campagna vaccinale Arriva l'influenza in Puglia, isolato primo virus. La Regione presenta campagna vaccinale Obiettivo ridurre l'incidenza e le sue complicanze
La nomina del Procuratore del Tribunale di Trani Di Maio, affetta da vizio di legittimità La nomina del Procuratore del Tribunale di Trani Di Maio, affetta da vizio di legittimità Il Consiglio di Stato accoglie in parte il ricorso del pm Nitti
Obbligo vaccinale, più del 91% di bambini vaccinati nella Asl/Bt per la fascia 3 mesi-5anni Obbligo vaccinale, più del 91% di bambini vaccinati nella Asl/Bt per la fascia 3 mesi-5anni La media regionale degli adempienti si attesta sul 90,76%
© 2001-2019 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.