maltempo
maltempo
Territorio

Maltempo, Coldiretti: «Rischio idrogeologico per il 100% dei comuni della BAT»

Dal 1 agosto ad oggi 53 eventi estremi di maltempo in tutta l a Puglia

Nubifragi e trombe d'aria hanno allagato le campagne, strappato gli alberi, inondato di fango campi e strade rurali, fatto crollare a terra le olive, danneggiato ortaggi e verdure in campo.

E' il bilancio dell'ondata di maltempo che ha investito la Puglia nelle scorse 48 ore, solo l'ultima di 53 eventi estremi che si sono abbattuti in Puglia dal 1° agosto ad oggi, secondo il monitoraggio di Coldiretti Puglia, sulla base della Banca dati europea sugli eventi estremi ESWD.

"La tropicalizzazione del clima, con eventi estremi come nubifragi, grandinate e trombe d'aria che si alternano a lunghi periodi siccitosi, non fa che indebolire e impoverire un territorio già fragile. Nel 2018 sono stati 'mangiati' altri 425 ettari, con un percentuale di suolo consumato che si attesta su valori compresi tra l'8% e il 10%, una delle più alte d'Italia secondo i dati ISPRA. La grave mancanza di programmazione e valorizzazione del ruolo di chi vive e lavora sul territorio come gli agricoltori ha sottratto oltre 162mila ettari di terra coltivata determinanti nel mitigare il rischio idrogeologico", denuncia Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia.

"Il rischio idrogeologico riguarda contesti prevalentemente agricoli o naturali per il 67% - insiste Muraglia - perché in Puglia la terra frana e si consuma anche a causa dell'abbandono delle aree rurali per fattori diversi, a cui si aggiungono fenomeni meteorologici sempre più intensi, concentrati in poche ore e su aree circoscritte, con alluvioni e danni anche in aree non eccessivamente antropizzate, per non parlare della criminalità sempre più dilagante. La salvaguardia del suolo, dell'ambiente e delle produzioni agricole e agroalimentari è fondamentale per garantire un avvenire alle future generazioni", conclude Muraglia.

Sono 230 i comuni pugliesi a rischio frane e alluvioni e a pagarne i costi – segnala Coldiretti Puglia - oltre ai cittadini residenti soprattutto nelle aree rurali, sono proprio le 11.692 imprese che operano su quei territori. Il rischio idrogeologico, con differente pericolosità idraulica e geomorfologica, riguarda – conclude Coldiretti Puglia - il 100% dei comuni della BAT, il 95% dei territori di Brindisi e Foggia, il 90% dei comuni della provincia di Bari e l'81% dei comuni leccesi e sono 8.098 i cittadini pugliesi esposti a frane e 119.034 quelli esposti ad alluvioni.
  • coldiretti puglia
Altri contenuti a tema
Vendemmia, Coldiretti ottimista: «Sarà una annata straordinaria» Vendemmia, Coldiretti ottimista: «Sarà una annata straordinaria» Il Primitivo è al vertice del gradimento degli italiani
Cambiamenti climatici: Puglia a rischio desertificazione, si perde un litro di acqua su due Cambiamenti climatici: Puglia a rischio desertificazione, si perde un litro di acqua su due Le aree interessate sono il 57% del territorio, necessari interventi mirati
Vendemmia, lieve calo ma sempre in top 10 nazionale Vendemmia, lieve calo ma sempre in top 10 nazionale Castel Del Monte Doc, con 9,4 milioni di ore lavorate nella provincia di Bari, è tra i primi 10 vitigni
Prodotti enogastronomici venduti sul web, Coldiretti: «Occhio alle truffe» Prodotti enogastronomici venduti sul web, Coldiretti: «Occhio alle truffe» Diverse le frodi agroalimentari intercettate dagli organismi di tutela
Tutti pazzi per l'agriturismo, Coldiretti: «Tutto esaurito a giugno» Tutti pazzi per l'agriturismo, Coldiretti: «Tutto esaurito a giugno» Diffusi i dati provincia per provincia
«In Puglia invasione di insetti alieni». La denuncia di Coldiretti «In Puglia invasione di insetti alieni». La denuncia di Coldiretti Dai moscerini Suzukii arrivati recentemente in Italia alla cimice asiatica: «Rovinano i frutti rendendoli inutilizzabili»
Invasione di pappagalli, si teme per le colture Invasione di pappagalli, si teme per le colture L'allarme di Coldiretti
Danni da fauna selvatica, via libera definitivo alla legge regionale Danni da fauna selvatica, via libera definitivo alla legge regionale I danni saranno calcolati in base al valore effettivo delle produzioni perse
© 2001-2019 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.