medici del servizio sanitario
medici del servizio sanitario
Politica

Riqualificazione strutture sanitarie territoriali, Damascelli: "A rischio 400 milioni di fondi Fesr”

Le osservazioni del consigliere regionale di Forza Italia

"A che punto è l'attività dell'Asset in merito alla riqualificazione delle strutture sanitarie territoriali? L'ho chiesto oggi, in V Commissione, al commissario straordinario dell'Agenzia Regionale per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio, alla quale è stato affidato un compito preciso dal governatore Emiliano: supportare le Asl nell'opera di riconversione e potenziamento della rete sanitaria territoriale, impiegando i fondi Fesr che l'Unione Europea ha destinato alla Puglia per questo scopo. Ma, dei 400 milioni disponibili, ne sono stati impegnati solo 150, e la nostra regione rischia il definanziamento".

È quanto riferisce il consigliere regionale di Forza Italia Domenico Damascelli in una nota stampa.

"Già a maggio scorso – aggiunge – sollevai il problema, sollecitando il commissario Asset a mettere in cantiere le opere necessarie per ristrutturare e adeguare i presidi territoriali di assistenza. Oggi, a distanza di cinque mesi, sono tornato a chiedere il crono programma degli interventi concordati con le Aziende sanitarie locali. Mi è stato risposto che soltanto l'Asl di Brindisi ha sottoscritto un accordo con l'Agenzia, a cui ha affidato il coordinamento delle progettazioni. Ma perché non è stato fatto nulla con le altre Asl della Puglia? Ci sono diversi pta che necessitano di interventi strutturali, con aree in abbandono e fatiscenti da recuperare e riqualificare».

«I soldi ci sono, ben 400 milioni, eppure restano chiusi nei cassetti della Regione e si rischia di doverli restituire all'Ue. Questo è inaccettabile» continua Damascelli.

«Ad ottobre 2018, il presidente-assessore alla Sanità, Emiliano, rispondendo alle mie sollecitazioni per un effettivo potenziamento dei servizi sanitari di prossimità, aveva ammesso le difficoltà delle Direzioni generali Asl ad impiegare i fondi Fesr destinati alla riqualificazione dei pta, individuando l'Asset come struttura tecnica di supporto per seguire l'edilizia sanitaria e realizzare velocemente gli investimenti, scongiurando la perdita dei finanziamenti europei ad hoc. Invece ben poco è stato fatto, ed anche la delega all'edilizia sanitaria assegnata dal governatore è stata improduttiva. Dunque – conclude Damascelli – il rischio di definanziamento è dietro l'angolo anche in materia di sanità, dopo lo sfacelo del Psr in agricoltura. Ci si attivi immediatamente per tutte le Asl pugliesi, in modo da assicurare strutture sanitarie decorose su tutto il territorio"
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Entro fine anno il concorso unico per 1000 infermieri Entro fine anno il concorso unico per 1000 infermieri Lo ha annunciato il presidente Emiliano
Chiusura PPI di Spinazzola. Marmo a Emiliano: «Basta prendere in giro i cittadini» Chiusura PPI di Spinazzola. Marmo a Emiliano: «Basta prendere in giro i cittadini» La nota del presidente del gruppo consiliare di Forza Italia alla regione Nino Marmo
Chiusura PPI, M5S: "Parlare di potenziamento è una offesa ai cittadini" Chiusura PPI, M5S: "Parlare di potenziamento è una offesa ai cittadini" Le consigliere pentastellate attaccano Emiliano
Operatori socio sanitari: «Istituire l’elenco regionale professionale e degli enti di formazione accreditati» Operatori socio sanitari: «Istituire l’elenco regionale professionale e degli enti di formazione accreditati» Primo firmatario della proposta di legge è il consigliere regionale Mario Conca
Il presidente Emiliano a Spinazzola: «Ambulanze gestiscono al meglio l'emergenza» Il presidente Emiliano a Spinazzola: «Ambulanze gestiscono al meglio l'emergenza» Il governatore ieri in paese con il direttore generale Asl BT Alessandro Delle Donne
Presidio sanitario, domani a Spinazzola il presidente Emiliano Presidio sanitario, domani a Spinazzola il presidente Emiliano Sarà presente anche il direttore generale ASL BAT Alessandro Delle Donne
La consigliera Di Bari chiede il servizio di elisoccorso per Minervino e Spinazzola La consigliera Di Bari chiede il servizio di elisoccorso per Minervino e Spinazzola La nota della consigliera regionale pentastellata
Chiude il punto di primo intervento di Spinazzola Chiude il punto di primo intervento di Spinazzola Delibera efficace dal 1 luglio
© 2001-2019 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.