Distretto agroalimentare
Distretto agroalimentare
Territorio

Distretto Agroalimentare di Qualità Puglia Federiciana, Daunia e BAT, approvato l'allargamento territoriale

Ad Andria conferenza stampa di presentazione

Si allarga all'intera Provincia Barletta-Andria-Trani, che si unisce alla Provincia di Foggia, il territorio di competenza del Distretto Agroalimentare di Qualità Puglia Federiciana: finalmente approvato l'ampliamento territoriale. "Siamo felicissimi della decisione presa della Regione Puglia - ha commentato Onofrio Giuliano – questo è un risultato a cui lavoravamo da tempo e per il quale ringraziamo il Governatore, Michele Emiliano, e l'Assessore Regionale allo Sviluppo Economico, Alessandro Delli Noci, per l'incessante sostegno verso un progetto che mette insieme tutto il Nord della nostra regione, un'area con potenzialità e peculiarità specifiche nell'agroalimentare di qualità".

Infatti, oggi, grazie a questo ampliamento territoriale, la macro-area dell'agroalimentare di qualità del Distretto conta su un bacino di 35mila imprese, senza calcolare le imprese del settore turistico-ricettivo, che saranno certamente coinvolte nelle progettualità del Distretto. Il Distretto rappresenta attualmente eccellenze assolute dal punto di vista produttivo e commerciale, in moltissimi settori: grano duro e cerealicoltura, vitivinicoltura, olivicoltura, ortofrutta, allevamento, floricoltura. Un macro-comparto economico che, utilizzando le agevolazioni e gli strumenti messi a disposizione dei Distretti del Cibo, potrà affrontare con successo le sfide decisive allo sviluppo, che vedranno il nostro territorio protagonista nel prossimo futuro.

L'appuntamento è dunque alla Conferenza stampa che si terrà oggi lunedì 28 febbraio alle ore 11.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Andria, sarà questa un'importante occasione per fare un punto su tutti i traguardi già raggiunti dal Distretto in pochi anni di operatività: i progetti presentati, quelli già approvati dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali – MIPAAF e la mission del Distretto, che vuol coniugare il settore agroalimentare, la sua storia e le sue tradizioni, a turismo e sostenibilità ambientale, innescando un importante meccanismo di promozione mai più lontano dal connubio prodotto-territorio. La Conferenza stampa di lunedì sarà anche occasione per saldare ancora di più il forte legame fra il Distretto e il suo ampio territorio di pertinenza.

I NUMERI DEL DISTRETTO AGROALIMENTARE DI QUALITÀ PUGLIA FEDERICIANA

Approvazione del Distretto Agroalimentare di Qualità Puglia Federiciana: Deliberazione della Giunta Regionale 9 settembre 2019, n. 1597
Numero dei soci: 192
Settori coinvolti nella compagine sociale:
-Aziende agricole nei settori grano duro e cerealicoltura, vitivinicoltura, olivicoltura, ortofrutta, allevamento, floricoltura
-Aziende agroalimentari nei settori oleario e vinicolo
-Aziende del settore della pesca
-Aziende del settore artigianale e turistico
-Servizi: Organizzazioni datoriali e Associazioni di categoria (Confagricoltura, Cia, Confcommercio, Confesercenti, Assopesca), Gruppi di Azione Locale (GAL Ponte Lama, GAL Tavoliere, GAL Le Città di Castel del Monte), Confcooperative, Consorzi di Tutela e Valorizzazione territoriali e turistici, Strade del vino e dell'olio, Proloco, Organizzazione di produttori (OP)

IL RUOLO DEL DISTRETTO "PUGLIA FEDERICIANA":

Il Distretto agroalimentare di qualità Puglia Federiciana, per le sue particolari caratteristiche, potrà concorrere ai benefici nazionali destinati ai Distretti del Cibo, introdotti da una recente novità legislativa. Questa nuova classificazione valorizza una peculiare vocazione dei distretti rurali e agroalimentari di qualità. La Legge Regionale 23/2007 disciplina la promozione e il riconoscimento dei Distretti Produttivi per sostenere e favorire le iniziative e i programmi di sviluppo su base territoriale. Si tratta di programmi che hanno l'obiettivo di rafforzare la competitività delle aziende, l'innovazione, l'internazionalizzazione, per creare nuova e buona occupazione attraverso la crescita delle imprese che operano in diversi settori, a cominciare dall'agricoltura.

PROGETTI PRESENTATI:

"Distretto per l'ambiente, Distretto per il Territorio" (Approvato)
"Antiche masserie di Puglia" - "ANMASPU" (In fase di approvazione)
"Ulivi e vigne di Puglia" - "ULIVITAE" (In fase di approvazione)
  • Agroalimentare
Altri contenuti a tema
Bando "Macchinari innovativi", 265 milioni per l'agroalimentare Bando "Macchinari innovativi", 265 milioni per l'agroalimentare Lazzàro: «Opportunità per rendere sistema produttivo ancora più efficiente e sostenibile»
© 2001-2022 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.