Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Carabinieri Bat, il bilancio dell'attività nel 2022

Oltre 1.300 denunce raccolte, 315 arresti effettuati, 200 chilogrammi di droga sequestrati

Oltre 14.000 servizi svolti, 75.000 persone controllate (una media di 360 al giorno), oltre 1.300 denunce raccolte, 315 arresti (15 dei quali in flagranza di reato) e il sequestro di quasi 200 chilogrammi di droga. Questi i numeri più rimarchevoli del bilancio dell'attività svolta dai Carabinieri del Comando Provinciale Bat nel 2022: un impegno sempre più intenso in un territorio dalle dinamiche complesse.

Il Colonnello Alessandro Andrei, Comandante Provinciale dell'Arma, ha tracciato il quadro della situazione nel corso di una conferenza stampa, confermando la propensione dei Carabinieri a svolgere un ruolo di presidio essenziale, in ragione della loro presenza in ciascuno dei dieci Comuni che formano la sesta provincia pugliese. Il calo più confortante è quello relativo al fenomeno dei furti all'interno delle abitazioni: -50% rispetto al 2021, frutto di un'attività investigativa volta alla repressione dei reati predatori, con l'obiettivo di far scendere anche gli indicatori relativi ai furti di automobili. È lotta aperta allo spaccio di stupefacenti così come alle estorsioni, alle truffe nei confronti degli anziani, ai tristi episodi di violenza e abuso in danno di donne (ben 190 denunce per "Codice rosso") e minori. Oltre 9.000, in tutto, i reati accertati nell'anno solare che va concludendosi.

Andrei ha posto in risalto tre operazioni in particolare effettuate dalle donne e dagli uomini del Comando Provinciale Bat: in febbraio la chiusura del capitolo "Red Eagles", con le condanne definitive di 11 soggetti arrestati nel 2016 per associazione armata e traffico di droga; in maggio l'operazione "Corvo" con l'individuazione delle tre persone accusate di incendio, estorsione e intestazione fittizia di beni a discapito di un ristoratore tranese; in novembre il blitz "Madre Terra", che ha consentito di bloccare 17 elementi, affiliati a due diversi cartelli criminali, accusati di minacce, intimidazioni, violenze, estorsioni anche con il metodo del "cavallo di ritorno" contro diversi imprenditori agricoli di Andria e Minervino Murge.

Ben 120.000 le richieste di intervento giunte al 112 tramite le centrali operative di Barletta e Trani. 20 operazioni hanno portato al sequestro di armi e sono state effettuate tre confische definitive per un importo complessivo di 2,2 milioni di euro. Significativo il contrasto al mancato rispetto delle normative inerenti alla sicurezza sul lavoro: 4 i cantieri ai quali sono stati posti i sigilli, con 50 persone deferite e sanzioni per oltre 600 mila euro. Esiti soddisfacenti, specie in considerazione dell'oggettiva carenza di organico a disposizione del territorio della Bat che è stata spesso messa in evidenza dal Procuratore della Repubblica di Trani Renato Nitti.
  • Carabinieri
  • Arma Carabinieri
  • Carabinieri Bat
  • Arma dei Carabinieri
  • Comando provinciale Carabinieri
  • Alessandro Andrei
Altri contenuti a tema
Guida in stato di ebrezza, controlli dei Carabinieri anche a Spinazzola Guida in stato di ebrezza, controlli dei Carabinieri anche a Spinazzola Sanzioni e monitoraggio ad ampio raggio da parte della Compagnia di Andria
Furto in casa a Spinazzola, scovati i due presunti autori a Bari Furto in casa a Spinazzola, scovati i due presunti autori a Bari I Carabinieri hanno ritrovato parte della refurtiva
Operazione "Canusium", recuperati reperti archeologici nella Bat Operazione "Canusium", recuperati reperti archeologici nella Bat I carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale in azione a Minervino Murge, Spinazzola e Canosa di Puglia. 16 gli arrestati in tutta Italia
Furti di rame nei parchi eolici, coinvolti residenti nella Bat. Foto Furti di rame nei parchi eolici, coinvolti residenti nella Bat. Foto Indagine avviata dai Carabinieri nel Molise: 9 arrestati, uno ai domiciliari, per un altro è scattato l'obbligo di dimora
Operazione "Canusium", 21 provvedimenti cautelari Operazione "Canusium", 21 provvedimenti cautelari Indagine della Procura di Trani su scavi clandestini di importantissimi reperti archeologici
Scoperto deposito con pezzi di ricambio di auto rubate Scoperto deposito con pezzi di ricambio di auto rubate L'appello dei Carabinieri: «Evitare di rivolgersi al mercato nero che alimenta il fenomeno dei furti dei veicoli nella Bat»
Il Prefetto Riflesso visita il comando provinciale dei Carabinieri Il Prefetto Riflesso visita il comando provinciale dei Carabinieri Rivolto un ringraziamento all'Arma «per l'opera labriosa in favore della collettività»
Sicurezza e contrasto alla criminalità, intervista al Colonnello Andrei Sicurezza e contrasto alla criminalità, intervista al Colonnello Andrei Approfondimento con il comandante provinciale dei carabinieri sulla situazione nella Bat
© 2001-2023 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.