ulivo
ulivo
Territorio

Focolaio Xylella nella Bat, Flai Cgil: «Subito monitoraggio sul territorio»

Preoccupazione per la presenza del batterio in un vivaio a Canosa

"Apprendiamo dalla stampa della presenza della Xylella anche nella Bat, un fenomeno che seppur limitato al momento ad un focolaio riscontrato in un vivaio di Canosa di Puglia ci preoccupa molto perché temiamo che se non si intervenga immediatamente e se non si facciano subito le scelte giuste si potrebbe mettere a rischio il comparto olivicolo del nostro territorio che, è inutile persino ricordarlo, tra i più olivetati d'Italia". Così il segretario generale della Flai Cgil Bat, Gaetano Riglietti in merito alla presenza della Xylella nella Bat.

"Chiediamo che si faccia senza indugi un intervento immediato per il monitoraggio di tutto il territorio della provincia BAT perché non possiamo permetterci malauguratamente di vedere infettate altre piante, a rischio ci sarebbe una fetta importante dell'economia della nostra provincia, tanto già duramente provata da tutto ciò che sta accadendo. Oltre al fatto che l'olivicoltura è non solo la nostra vocazione territoriale ma è anche la caratteristica del nostro paesaggio, la storia e la cultura stesse di questo lembo di Puglia", aggiunge Riglietti.

"Purtroppo constatiamo con rammarico e dispiacere quanto sta succedendo nelle ultime ore nella Bat, temevamo che questa avanzata potesse accadere e così è stato.

Non possiamo non ricordare anche gli effetti nefasti della batteriosi da Xylella anche sull'occupazione in agricoltura dove il settore olivicolo risulta fondamentale: solo nelle due province interessate in maniera più importante dalla pestilenza, Brindisi e Lecce, tra il 2017 e il 2019, sono andati in fumo secondo quanto certificato dagli elenchi anagrafici dell'INPS, l'iscrizione di circa 3.750 operai agricoli; 2.680 e la perdita di 223mila giornate di lavoro solo se consideriamo il 2019. Sono numeri allarmanti che non devono e non possono crescere ancora.

​Per questo la Regione si attivi subito con tutti i mezzi a disposizione per bloccare l'avanzata del batterio", conclude Antonio Gagliardi, segretario generale Flai Cgil Puglia.
  • ulivi xylella
Altri contenuti a tema
Xylella, i frantoi di Spinazzola ancora in attesa degli aiuti previsti dal decreto Xylella, i frantoi di Spinazzola ancora in attesa degli aiuti previsti dal decreto Il presidente della Cia, Sicolo: «Ritardi incomprensibili alla luce degli impegni presi»
Contrasto alla Xylella, nuove misure fitosanitarie obbligatorie Contrasto alla Xylella, nuove misure fitosanitarie obbligatorie Le azioni da svolgere su tutto il territorio regionale
Xylella, presto un sistema di monitoraggio con imprenditori e tecnici Xylella, presto un sistema di monitoraggio con imprenditori e tecnici Accolto l'appello di Infoxylella in collaborazione con esperti e centri di ricerca
"No Xylella zona Bat", presentato al Prefetto un protocollo d'intesa "No Xylella zona Bat", presentato al Prefetto un protocollo d'intesa All'incontro il Presidente della Provincia Bat Lodispoto e i rappresentanti delle associazioni dei produttori
Xylella a Canosa, Pentassuglia rassicura: «Si tratta di un focolaio isolato» Xylella a Canosa, Pentassuglia rassicura: «Si tratta di un focolaio isolato» Le dichiarazioni dell'assessore regionale e del direttore del Dipartimento regionale Agricoltura Nardone
Xylella, focolaio individuato a Canosa. Spagnoletti Zeuli: «La Regione non perda tempo» Xylella, focolaio individuato a Canosa. Spagnoletti Zeuli: «La Regione non perda tempo» Coldiretti mette sotto accusa il sistema di controllo dell'Unione Europea
Xylella: Puglia e Ministero politiche agricole insieme per decreto a sostegno dei territori colpiti Xylella: Puglia e Ministero politiche agricole insieme per decreto a sostegno dei territori colpiti L'obiettivo è quello di semplificare gli abbattimenti. Incontro stamane a Roma
Xylella, Marmo (FI) scrive al neo ministro all'agricoltura: "Venga a rendersi conto del dramma" Xylella, Marmo (FI) scrive al neo ministro all'agricoltura: "Venga a rendersi conto del dramma" L'epidemia, iniziata ormai 6 anni fa, sta lentamente ma inesorabilmente mettendo in ginocchio il settore agricolo
© 2001-2022 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.