Antiquarium Canne della Battaglia. <span>Foto Direzione regionale Musei Puglia</span>
Antiquarium Canne della Battaglia. Foto Direzione regionale Musei Puglia
Turismo

L'Antiquarium di Canne della Battaglia riapre al pubblico

Orari e modalità di accesso al sito archeologico di amplificazione della memoria

Riapre al pubblico oggi, sabato 15 agosto, l'Antiquarium di Canne della Battaglia, il percorso museale identitario che privilegia il rapporto intrinseco con i luoghi degli eventi della seconda guerra punica divenendo luogo simbolo di conflitti tra civiltà ma anche spazio di amplificazione della memoria.

Tutto in un paesaggio storico archeologico non modificato nel tempo dove la rappresentazione dell'antichità, seppur mediata dal volto urbanistico della città medievale, si è sviluppata secondo i tempi della ricerca archeologica del secolo scorso, dalla collina-acropoli del vicus cannense ai cosiddetti "sepolcreti annibalici".

Mentre il parco archeologico è stato restituito alla comunità già dal 2 luglio l'Antiquarium è rimasto chiuso dopo l'emergenza epidemiologica consentendo all'Amministrazione una riapertura all'insegna della sperimentazione, della gradualità e della sostenibilità.

Sotto l'aspetto della tutela la chiusura temporanea del museo ha consentito una ricognizione conservativa sistematica delle collezioni esposte e dei depositi, affiancando l'importante operazione progettuale di potenziamento della sicurezza antincendio dell'intero sito che ha già ottenuto il parere di conformità dai Vigili del Fuoco competenti per la Provincia di Barletta-Andria-Trani.

Il gruppo di lavoro incaricato, coordinato dalla Direzione di Canne della Battaglia, consegnerà in tempi brevi le aree del museo che saranno interessate da lavori di adeguamento ai fini dell'ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi con dotazione finanziaria dedicata. I lavori, dell'ammontare complessivo di euro 45.000 e della durata di circa 2 mesi, afferiscono agli interventi finanziati dal decreto MIBACT di programmazione straordinaria dei fondi rinvenienti dal POin /FESR 2007/2013, volti ad assicurare a livello nazionale la riduzione del rischio incendio nei confronti del patrimonio culturale, sia immobiliare che mobiliare, del personale e dei visitatori presenti nei luoghi della cultura con il coordinamento della neocostituita Direzione Generale per la sicurezza del Patrimonio culturale.

Parallelamente è stato avviato con il supporto dell'Ufficio Informatico della Direzione regionale uno studio sull'ampliamento del wi-fi nell'intero parco che possa rispondere alle diverse esigenze legate alla connettività e all'utilizzo innovativo di differenti metodologie di valorizzazione e comunicazione museale nelle aree archeologiche della Cittadella, di Pezza La Forbice e di Fontanella.

PATRIMONIO
L'Antiquarium documenta la lunga continuità di vita di Canne dalla Preistoria al Medioevo. Il percorso espositivo segue un ordine cronologico e tematico, illustrando con reperti e citazioni delle numerose fonti, l'evoluzione storica del sito e l'interazione con l'ambiente geografico dell'area dell'Ofanto. Gli apparati didattici, la veste grafica e i supporti multimediali rendono la visita molto coinvolgente.

Particolare rilievo viene dato al racconto della storica battaglia della seconda guerra punica del 216 a.C. Il racconto della battaglia, accuratamente documentato, viene proposto nella sala multimediale con un video ricostruttivo visibile anche in 3D ed anche con informazioni sulle fonti storiche, la manovra tattica ed i protagonisti, contenute nei leggii multimediali interattivi.

La visita al Parco Archeologico si articola in due itinerari: il primo porta alla collina principale, dove era l'arx delle fonti latine e l'abitato medievale, con il castello e la basilica. Il secondo itinerario conduce alla basilica paleocristiana, all'area delle abitazioni daune con le tombe a grotticella, e quindi alla fornace e al sepolcreto medievale.

GIORNI E ORARI

L'Antiquarium è visitabile dal giovedì alla domenica, dalle ore 10.00 alle ore 18.45, con ultimo ingresso consentito alle ore 18.00 (Orari di inizio visita: 10.00 – 11.00 - 12.00 – 13.00 – 14.00 - 15.00 – 16.00 – 17.00 – 18.00). Chiuso la seconda domenica del mese, sarà aperto nei giorni che la precedono dal mercoledì al sabato. È consentito un numero massimo di 30 ingressi per fascia oraria. La visita dura un'ora, l'ingresso è gratuito ma è consigliata la prenotazione telefonica al numero +39 0883 510993 oppure inviando una mail al seguente indirizzo: drm-pug.museocannedellabattaglia@beniculturali.it

ACCOGLIENZA E SERVIZI AL PUBBLICO

Per la sicurezza dei visitatori la Direzione regionale Musei Puglia ha stabilito precise modalità di visita in conformità con le disposizioni dettate in materia di sicurezza sanitaria:
  • All'ingresso del sito sono stati predisposti in modo visibile tutti i cartelli con le disposizioni emanate dal Ministero della Salute per informare i visitatori sulle modalità di accesso e fruizione: uso obbligatorio di mascherine, pulizia delle mani attraverso appositi distributori di gel disinfettante, distanziamento fisico, ecc.;
  • Prima di accedere, il personale in servizio, munito di appositi DPI (mascherina, guanti, visiera), misurerà la temperatura corporea dei visitatori per assicurarsi che non sia superiore ai 37,5° C;
  • I visitatori dovranno recarsi ai siti muniti di mascherine e guanti che dovranno essere indossati per tutta la durata della visita;
  • Durante la visita si dovrà rispettare il distanziamento fisico di 1 – 2 metri (a seconda della posizione nel sito);
  • Allo scopo di rispettare il distanziamento, la visita presso il luogo della cultura avverrà tramite ingressi contingentati (nella quantità e nella frequenza) anche mediante prenotazioni, esodi scaglionati, percorsi di visita obbligati e un numero massimo giornaliero di visitatori;
  • Lungo i percorsi sono stati disposti dispenser dedicati per la distribuzione di gel disinfettante ed un contenitore, all'uscita, per lo smaltimento di guanti e mascherine;
  • Gli ascensori verranno utilizzati una persona per volta con l'obbligo di indossare sempre mascherina e guanti (in caso di persone disabili è consentita la presenza di un accompagnatore sempre munito di mascherina);
  • Il personale di turno vigilerà sul rispetto delle normative di sicurezza (contingentazione degli ingressi e degli ambienti comuni, rispetto del distanziamento, ecc.).
  • Polo Museale di Puglia
  • Canne della Battaglia
Altri contenuti a tema
Riprendono le visite a Castel del Monte e Canne della Battaglia Riprendono le visite a Castel del Monte e Canne della Battaglia Necessaria la prenotazione. Le linee guida della Direzione regionale Musei Puglia
Un viaggio virtuale per conoscere i vini di Puglia tra musei e reperti archeologici Un viaggio virtuale per conoscere i vini di Puglia tra musei e reperti archeologici L'iniziativa della Direzione regionale musei di Puglia per la X edizione della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell'Olio
Un fumetto sui siti archeologici di Canne della Battaglia, il progetto Mibact Un fumetto sui siti archeologici di Canne della Battaglia, il progetto Mibact Presentato oggi "Gli Invincibili" l'albo sull'unico sito museale pugliese rientrante nell'iniziativa #ioleggoacasa
I Musei di Puglia si visitano on line I Musei di Puglia si visitano on line Le visite virtuali del Polo Museale, da Castel del Monte all'Anfiteatro romano di Lecce
© 2001-2022 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.