Avis  Autoemoteca
Avis Autoemoteca
Volontariato

A Spinazzola la prima donazione di sangue AVIS dopo l'emergenza Covid

La voce di chi si impegna per la raccolta del sangue

Elezioni Regionali 2020
Si è appena conclusa, oggi domenica 31 maggio, la donazione del sangue promossa dall'Avis. E' la prima dopo l'emergenza Covid19, segno che la ripresa è necessaria soprattutto per le donazioni di sangue di cui oggi più che mai c'è una grande necessità.
unnamedunnamedunnamedunnamed
Il dott. Luciano Lorusso, medico e direttore del Centro trasfusionale dell'Ospedale "Bonomo" di Andria, direttore dell'Unità operativa mobile racconta: "Bilancio positivo quello odierno perché 31 donatori per Spinazzola, la più piccola comunità del territorio di competenza del servizio trasfusionale BAT, è un risultato estremamente positivo che non ci sorprende più di tanto perché le nostre "passeggiate" a Spinazzola sono sempre molto proficue."

Come risponde alle donazioni la comunità?
"La comunità spinazzolese risponde bene perché credo ci siano due elementi importanti: da un lato la sensibilità della comunità che è sempre molto disponibile alla cultura della donazione, dall'altro un'associazione condotta in modo impeccabile dalla Presidente dott.ssa Di Nardo che con un'attività continua costante riesce a raggiungere risultati altrove impensabili. In proporzione i dati sono lusinghieri, tenuto conto che la realtà spinazzolese è svantaggiata per quanto riguarda i collegamenti per tanto è difficilmente raggiungibile anche per la nostra unità mobile, un raffronto tutto positivo per Spinazzola non proponibile per un confronto con altre realtà che non hanno le stesse difficoltà. "

Come è stata questa donazione che seguiva i nuovi parametri di sicurezza?
"Abbiamo seguito le direttive ricevute dall'SRC (Centro regionale sangue) Puglia e dal Centro Nazionale Sangue. Purtroppo siamo in un periodo unico nella sua realtà e abbiamo il dovere e l'obbligo, per la tutela di donatori e operatori e di chi dovrà ricevere queste unità di sangue, di rispettare le procedure ben determinate e standardizzate che oggi sono state egregiamente rispettate, come tutto il resto".

Quale speranza può rifiorire da oggi in poi?
"La speranza è quella che si torni al più presto ad una situazione più serena e più tranquilla che ci riporti ai dati degli scorsi anni. Ho constato negli ultimi giorni una paurosa flessione del numero delle donazioni. Dal 1° marzo ad oggi io registro una flessione di oltre 1000 unità di sangue nella sola BAT, un dato che condivido con il resto della Regione c'è una situazione di carenza che si è ancora di più accentuata con la ripresa delle attività chirurgiche che era stata sospesa nel periodo del Lockdown, per cui le grandi realtà dei Policlinici delle province pugliesi sono in forte sofferenza, si mette in discussione la possibilità di poter garantire l'assistenza a chi ne ha bisogno. La ripresa delle attività chirurgiche adesso ha lunghe liste di attesa perché devono recuperare due mesi di sospensione delle attività, per cui spero che si possa tornare al più presto ad una situazione di normalità tenendo conto che ci stiamo avvicinando alla stagione estiva un periodo molto critico che si assomma alla criticità del periodo che stimo vivendo. E' importante evidenziare che donare non comporta nessun rischio tutto viene fatto in sicurezza rispettando le attuali normative. Di sangue c'è grande necessità per tutti coloro che devono essere assistiti perché non c'è solo il Coronavirus."

Con la donazione di sangue si hanno risultati su un 'entuale infezione di Cvid 19?
" No, perché una recente disposizione del Centro Nazionale sangue ha lasciato libere le Regioni per il test sierologico non raccomandato in quanto di test ce ne sono tanti e non tutti hanno evidenze scientifiche che ne supportino la validità. Si rischia di perder tempo prezioso per sacche di sangue che devono essere disponibili al più presto. Doniamo tutti e rechiamoci tranquilli a donare, è un modo per ripartire in serenità, la vita deve continuare"

Savio Colucci Presidente S:E.R. e vicepresidente Avis ci mette al corrente delle procedure d sanificazione dei locali che hanno ospitato donatori e operatori: "Abbiamo sanificato a monte e dopo la donazione tutti i locali utilizzati per la donazione con presidi chirurgici garantiti"

Inoltre Colucci sottolinea come il sodalizio con Avis " è una collaborazione che rafforza la cooperazione, poter mettere a disposizione i locali è nostra premura e ci fa piacere collaborare con Avis, come sempre. "

Raffaella Di Nardo Presidente Avis conclude al termine della donazione: "La gente ha risposto bene anche oggi, rispettando il distanziamento sociale a cui le persone si sono abituate in questo periodo. Tanta stanchezza ma tanto entusiasmo, un grazie speciale al SER che ci supporta, un grazie speciale a tutti i ragazzi del nuovo direttivo AVIS,e a tutti i donatori e i volontari. Sono fiera e felice di tutti e del risultato raggiunto. Avevo annullato la donazione del 29 marzo e quindi ho valutato di non esporre a inutili rischi donatori e operatori in piena emergenza COVID,. Oggi invece torniamo a donare e invitiamo a donare, le prossime donazioni sono il 21 giugno e il 22 settembre prossimi. Perché le sale operatorie hanno riaperto. E' possibile prenotare al numero 347 045 4134.."

Nicla Lombardi del direttivo Avis e Presidente dell'ADMO (Associazione donatori midollo osseo) ci ricorda che :" La giornata di oggi ha superato le nostre aspettative, i donatori hanno risposto benissimo, le procedure di distanziamento sociale hanno accelerato tutte le operazioni. Vi invitiamo merocledi il 10 giugno avverrà ad effettuare il prelievo per l'HLA per la tipizzazione per i donatori di midollo osseo da dalle ore 8,00 alle ore 11,00 sempre presso il SER, con il quale si viene iscritti nel registro nazionale dei donatori di midollo osseo, invitiamo a prenotare al n. 347 045 4134 AVIS. Altre informazioni sono reperibili sulla pagina Facebook "Tipizziamoci tutti. Gruppo Spinazzola"

L'invito è quello a donare, donare, donare, solo donando la ripartenza sarà più veloce perché ognuno ha portato il suo piccolo grande contributo.
  • Avis Spinazzola
Altri contenuti a tema
Avis Spinazzola, 45 donazioni con l'emoteca mobile Avis Spinazzola, 45 donazioni con l'emoteca mobile Domenica scorsa la 1^ giornata per l'associazione spinazzolese
Avis di Spinazzola: domenica 29 novembre donazione in Autoemoteca Avis di Spinazzola: domenica 29 novembre donazione in Autoemoteca Oltre 30 i donatori già prenotati. Appuntamento nei pressi del CUP dell'Ospedale
Donare è un gesto d'amore Donare è un gesto d'amore Il 31 maggio si dona presso l'Ospedale di Spinazzola
Donare il sangue: Spinazzola risponde con entusiasmo Donare il sangue: Spinazzola risponde con entusiasmo Ottimi risultati per la raccolta sangue dell'Avis a Spinazzola
© 2001-2020 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.