Il presidente Mario Draghi
Il presidente Mario Draghi
Attualità

Covid, cosa cambia da domani? Ecco cosa prevede il nuovo decreto Draghi

Le misure valide su tutto il territorio nazionale dal 7 al 30 aprile

Da domani entrano in vigore le misure introdotte dal nuovo decreto che sarà valido a partire dal 7 aprile 2021 e fino al 30 aprile, salvo eventuali modifiche nei prossimi giorni e integrazioni da parte del governo regionale.

Nessuna zona gialla in Italia che sarà suddivisa esclusivamente in zone rosse o arancioni fino al 30 aprile 2021. La Puglia resta in zona rossa dato l'elevato indice Rt rispetto alla media nazionale. Il 20 aprile però il Governo verificherà eventuali miglioramenti e potrà decidere eventuali allentamenti delle restrizioni.

In tutta Italia è disposto il coprifuoco dalle ore 22.00 alle ore 05.00.

Tutti gli operatori sanitari che si rifiuteranno di vaccinarsi saranno destinati ad altre mansioni e potranno incorrere in sanzioni pecuniarie e sospensione del servizio.

Scuole

Regioni arancioni
- Nidi, scuole materne, elementari, medie in presenza;
Regioni rosse
- Nidi, scuole materne, elementari e prime medie in presenza.
In Puglia però, su ordinanza del presidente Michele Emiliano num. 102 del 4 aprile, con decorrenza dal 7 aprile e sino al 30 aprile le istituzioni scolastiche della scuola primaria, della secondaria di primo grado, di secondo grado e CPIA devono garantire la didattica digitale integrata a tutti gli alunni le cui famiglie richiedano espressamente di adottarla, in luogo dell'attività in presenza. Tale scelta è esercitata una sola volta e per l'intero periodo di vigenza delle presenti disposizioni.

Spostamenti tra Regioni

Regioni arancioni e rosse - Vietati gli spostamenti fra regioni ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Spostamenti, visite ad amici e parenti

Regioni arancioni
- Consentita la visita ad amici e parenti residenti nella stessa regione nell'orario compreso fra le 5 e le 22 senza obbligo di autocertificazione;
- Spostamenti consentiti ad un massimo di due persone, che possono portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali esercitino la responsabilità genitoriale) e le persone conviventi disabili o non autosufficienti;
Regioni rosse
- Visite a casa di amici e parenti vietati, salvo quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;
- Obbligo dell'autocertificazione per qualunque tipo di spostamento.

Seconde case

Regioni arancioni e rosse - Sempre raggiungibili ad eccezioni di limitazioni previste da ordinanze regionali e se proprietari o titolari di un contratto d'affitto stipulato con data antecedente al 14 gennaio 2021.

Bar e ristoranti

Regioni arancioni e rosse
- Consumo al tavolo sempre vietato;
- Consentito asporto.

  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Scuola, dopo Pasqua quasi 1500 positivi fra studenti e personale Scuola, dopo Pasqua quasi 1500 positivi fra studenti e personale Oltre 5000 in quarantena in due settimane in tutta la Puglia
Covid, nuovo balzo dei contagi: 1895 casi positivi, uno ogni 6 tamponi Covid, nuovo balzo dei contagi: 1895 casi positivi, uno ogni 6 tamponi Sono 35 i decessi in Puglia
Covid, 1141 nuovi casi positivi in Puglia Covid, 1141 nuovi casi positivi in Puglia Sono 25 i decessi registrati
Negozi chiusi il 25 aprile e 1 maggio, la richiesta dei sindacati Negozi chiusi il 25 aprile e 1 maggio, la richiesta dei sindacati La preoccupazione delle sigle sindacali in una lettera al presidente Emiliano
Covid, 216 nuovi casi nella Bat. +1180 in tutta la Puglia Covid, 216 nuovi casi nella Bat. +1180 in tutta la Puglia Registrati anche 24 decessi nella regione
Emiliano scrive al Ministro Speranza: «Fateci riaprire i negozi» Emiliano scrive al Ministro Speranza: «Fateci riaprire i negozi» L'allarme del presidente: «Le chiusure stanno generando focolai di tensione sociale»
La Puglia resta zona rossa sino al 30 aprile La Puglia resta zona rossa sino al 30 aprile La conferma del Ministro Speranza. FDI: «La gestione dell'emergenza sia commissariata»
Covid, 1 tampone su 10 è positivo in Puglia. Nella BAT 28 nuovi contagi Covid, 1 tampone su 10 è positivo in Puglia. Nella BAT 28 nuovi contagi Quarantasei i morti, la metà nel barese
© 2001-2021 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.