Missile
Missile
Attualità

"L’Italia dica no alla guerra e alle armi nucleari"

La nota di Azione Cattolica, Acli, Movimento dei Focolari, Comunità Papa Giovanni XXIII, Pax Christi

"L'Italia dica no alla guerra e alle armi nucleari. Adesso". È quanto richiesto a gran voce da Azione Cattolica, Acli, Movimento dei Focolari, Comunità Papa Giovanni XXIII, Pax Christi il cui presidente nazionale è il nostro vescovo Mons. Giovanni Ricchiuti.

"Siamo impegnati in tanti appelli e iniziative per la pace, per dire no alla guerra, nella condanna dell'invasione russa e nell'attivarsi per il pieno soccorso umanitario e l'accoglienza della popolazione ucraina" - si legge nella nota congiunta.

"Mentre soffiano venti di guerra e di morte, e si affaccia anche la possibilità del ricorso alle bombe nucleari, chiediamo all'Italia di aderire ora, proprio in questi giorni, al Trattato per la messa al bando delle armi nucleari.

Ci appelliamo al Governo e al Parlamento italiano perché ADESSO dica no alle bombe nucleari sul nostro territorio, a Ghedi e ad Aviano.

Sabato scorso ci siamo trovati a Roma, "Per una Repubblica libera dalla guerra e dalle armi nucleari" per un incontro tra oltre 40 realtà nazionali del cattolicesimo italiano. Avremo modo di ritornare con calma su questo cammino e impegno.

Ma ORA chiediamo questo gesto che apparentemente può sembrare sconsiderato e folle. Ma è la guerra ad essere pura follia! Un gesto che potrebbe essere visto come debolezza, o resa. E invece è un gesto che riporta sul tavolo i valori veri della pace, della vita.
La pace ha bisogno di scelte che possono sembrare folli e insensate, ma che in realtà possono scompigliare la 'logica' irrazionale della guerra ed evitare la catastrofe.

Siamo convinti, come spesso denunciato da papa Francesco e in sintonia con la Campagna "Italia ripensaci", che non solo l'uso ma anche il possesso di armi nucleari sia assurdo, irrazionale, immorale, illegale, inaccettabile.

Decidiamo ora, subito, di aderire al Trattato. Sarà un segnale per tutti in un momento in cui si è adombrata la terribile possibilità di utilizzo di ordigni atomici.
Siamo convinti che ci vuole più coraggio a scegliere la pace che non la guerra.
E questo è il momento.

Con tale consapevolezza partecipiamo alla giornata di preghiera e digiuno per la pace proposta da papa Francesco".
  • azione cattolica
Altri contenuti a tema
Con Azione Cattolica Diocesana sui passi di Dante Alighieri Con Azione Cattolica Diocesana sui passi di Dante Alighieri Un percorso formativo per i giovani sulle tre virtù teologali
Azione Cattolica, nel weekend c’è l’assemblea diocesana Azione Cattolica, nel weekend c’è l’assemblea diocesana Ospitata dal Centro Giovanile “Benedetto XIII” di Gravina in Puglia
Il Venerdì dei giovani, nuovo incontro del percorso “Per dare Vita” Il Venerdì dei giovani, nuovo incontro del percorso “Per dare Vita” Percorso di formazione promosso sa Azione Cattolica
"Per dare Vita", terzo incontro dedicato ai giovani della Diocesi "Per dare Vita", terzo incontro dedicato ai giovani della Diocesi Questo pomeriggio nuovo appuntamento del percorso di formazione di Azione Cattolica
“Da corpo a corpo…dalla Parola alla Vita!”, ciclo di incontri di Azione Cattolica “Da corpo a corpo…dalla Parola alla Vita!”, ciclo di incontri di Azione Cattolica Hanno inizio oggi in diretta streaming i 5 appuntamenti sull’Enciclica dell’Evangelii Gaudium
"Per dare vita", inizia la formazione dell'Azione Cattolica giovani "Per dare vita", inizia la formazione dell'Azione Cattolica giovani Primo appuntamento on line questa sera
Verso il referendum costituzionale, Azione Cattolica fa il punto della situazione Verso il referendum costituzionale, Azione Cattolica fa il punto della situazione Il 7 e il 9 settembre doppio appuntamento sul tema
Stima e gratitudine per il Presidente Sergio Mattarella dall'Azione Cattolica Italiana della Puglia Stima e gratitudine per il Presidente Sergio Mattarella dall'Azione Cattolica Italiana della Puglia Nota della delegazione regionale, a margine degli ultimi avvenimenti della vita politica del Paese
© 2001-2022 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.