Didattica a distanza
Didattica a distanza
Scuola e Lavoro

È ufficiale, didattica a distanza fino al 5 marzo. C'è l'ordinanza

Le disposizioni del presidente Emiliano

Il governatore Michele Emiliano ha firmato la nuova ordinanza riguardante la scuola, nel primo pomeriggio di sabato 20 febbraio, con decorrenza da lunedì 22 fino al 5 marzo. Confermate le ultime indiscrezioni: per tutti gli istituti di ogni ordine e grado dovrà essere adottata la didattica a distanza al 100% e non ci sarà la possibilità di scelta delle famiglie.

«È data facoltà alle istituzioni scolastiche di ammettere in presenza gli studenti che, per ragioni non diversamente affrontabili, non abbiano la possibilità di partecipare alla didattica digitale integrata, purché, complessivamente, non venga superato il limite del 50% della popolazione scolastica per ogni singola classe o sezione d'infanzia» è precisato nel provvedimento.
  1. Le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado e i CPIA adottano forme flessibili dell'attività didattica in modo che il 100% delle attività scolastiche sia svolto in modalità digitale integrata (DDI), secondo quanto previsto dal DM 89/2020 recante l'adozione delle Linee guida sulla Didattica Digitale Integrata di cui al Decreto del Ministro dell'Istruzione 26 giugno 2020 n.39, riservando, sulla base della valutazione dell'autonomia scolastica, l'attività didattica in presenza agli alunni per l'uso di laboratori qualora sia previsto dall'ordinamento, o per mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata.
  2. È data facoltà alle Istituzioni Scolastiche di ammettere in presenza gli alunni che, per ragioni non diversamente affrontabili, non abbiano la possibilità di partecipare alla didattica digitale integrata, purché, complessivamente, non venga superato il limite del 50% della popolazione scolastica per ogni singola classe o sezione d'infanzia.
  3. Le Istituzioni Scolastiche devono comunicare, ogni lunedì della settimana, all'Ufficio Scolastico Regionale e al Dipartimento della Salute, attraverso la procedura predisposta sulla piattaforma www.studioinpuglia.regione.puglia.it, il numero degli studenti e il numero del personale scolastico positivi al COVID-19 o in quarantena, nonché tutti i provvedimenti di sospensione dell'attività didattica adottati a causa dell'emergenza Covid.
  4. Le istituzioni scolastiche devono garantire, nell'ambito della propria autonomia organizzativa, le adeguate condizioni utili a consentire una idonea erogazione e fruizione della didattica digitale integrata. Ogni conseguente adempimento, ove necessaria una implementazione tecnologica ai fini della suddetta idonea erogazione e fruizione della didattica digitale integrata, deve avvenire con l'urgenza del caso.
  • scuola
Altri contenuti a tema
A Spinazzola mascherine dal Governo alle scuole «non idonee, senza referenti a cui rivolgersi» A Spinazzola mascherine dal Governo alle scuole «non idonee, senza referenti a cui rivolgersi» Il caso dell'Istituto Comprensivo "Mazzini-De Cesare-Fermi"
Scuola, «Si torna alla possibilità di scelta». Emiliano annuncia nuova ordinanza Scuola, «Si torna alla possibilità di scelta». Emiliano annuncia nuova ordinanza Il presidente interviene dopo la notizia della sospensione disposta da sentenza del Tar
A Spinazzola si torna a scuola, il Tar sospende l'ordinanza di Emiliano A Spinazzola si torna a scuola, il Tar sospende l'ordinanza di Emiliano Si tornare in classe da domani seguendo quanto stabilito dal decreto
Scuola, si torna alla didattica a distanza. Lopalco: «Per rallentare diffusione del virus» Scuola, si torna alla didattica a distanza. Lopalco: «Per rallentare diffusione del virus» Viene meno la libertà di scelta, anche i presidi pugliesi condividono le misure adottate
Fornitura libri di testo, prorogati i termini per completare la domanda Fornitura libri di testo, prorogati i termini per completare la domanda La documentazione a corredo delle richiesta va inoltrata entro il 28 febbraio
Borse di studio per studenti di scuola superiore a basso reddito Borse di studio per studenti di scuola superiore a basso reddito È possibile presentare domanda fino al 15 marzo
Uil Scuola Puglia: «Emiliano decide di non decidere, ordinanza non garantisce pari opportunità» Uil Scuola Puglia: «Emiliano decide di non decidere, ordinanza non garantisce pari opportunità» Verga: «L'incertezza sulla frequenza sta alimentando un clima di preoccupazione»
Scuola in Puglia, Emiliano proroga l'ordinanza: superiori ancora al 50% Scuola in Puglia, Emiliano proroga l'ordinanza: superiori ancora al 50% Quanto disposto resta in vigore fino al 20 febbraio
© 2001-2021 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.