Agricoltura
Agricoltura
Attualità

Agricoltura pugliese senza manodopera, l'allarme di CIA Puglia

Forti ritardi nelle istruttorie delle richieste con il Decreto Emersione, inattuato il Decreto Flussi

La stagione è già in pieno corso ma, in molti casi, i raccolti restano a marcire nei campi, perché manca manodopera. Dall'inizio della pandemia mancano in Puglia migliaia di lavoratori, soprattutto perché si è fermato l'afflusso dall'estero, Est Europa in primis.

Nonostante i proclami della politica, ad oggi, a livello normativo si muove poco o nulla, seppure siano stati realizzati portali e app che cercano di far incontrare domanda e offerta tra mille difficoltà, ma niente che possa avere la portata di una normativa di emergenza di livello nazionale.

L'emergenza della manodopera nel settore agricolo è insostenibile per le imprese.

"La situazione è prossima a diventare critica, agli agricoltori è stato detto di continuare a produrre, e continuiamo a farlo con responsabilità - ha detto il presidente di CIA Agricoltori italiani della Puglia, Raffaele Carrabba. Ma non riusciamo a reperire manodopera, manca il flusso dell'Est Europa e dai Paesi extracomunitari. E mancano tanti collaboratori ricorrenti, molti che vengono in Italia da anni e sono già formati e qualificati. Non so se a breve avremo risposte dall'Europa, soprattutto per utilizzare quei 'corridoi verdi' che invece funzionano verso la Germania, per esempio. A chi solleva il tema dei salari, rispondo che non c'è differenza rispetto alla provenienza dei lavoratori, ovviamente: c'è un contratto nazionale che vale per tutti. Noi abbiamo chiesto anche di poter ricorrere a chi è in cassa integrazione o percepisce un reddito di cittadinanza, ma chiaramente per farlo serve un intervento di legge".

Milioni di giornate di lavoro stanno andando perse in agricoltura. Intanto nelle campagne marciscono i raccolti necessari a garantire le forniture alimentari alla popolazione. Occorre che siano varati al più presto strumenti più flessibili come i voucher per pensionati, studenti e cassaintegrati. Si sono accumulati forti ritardi nelle istruttorie delle richieste presentate con il Decreto emersione. Inoltre non è stato attuato il Decreto flussi.

"La Puglia e più in generale l'Italia non hanno bisogno di posizioni ideologiche o di scorciatoie, ma di scelte pragmatiche per il bene del Paese, come quelle che riguardano l'agricoltura e la produzione alimentare". Parole, annunci, richieste, proposte. Tante. Ma ora servono i provvedimenti.
  • Cia Puglia
Altri contenuti a tema
Gasolio agricolo, costi insostenibili: 1.40 euro al litro. Mobilitazione Cia Puglia Gasolio agricolo, costi insostenibili: 1.40 euro al litro. Mobilitazione Cia Puglia Sicolo: «Necessario un Tavolo Verde permanente»
Cia Puglia: “L'acqua è la prossima emergenza per la Puglia" Cia Puglia: “L'acqua è la prossima emergenza per la Puglia" L'allarme: "Serve piano per autosufficienza idrica”
Furti nelle campagne di Puglia, situazione critica anche nella Bat Furti nelle campagne di Puglia, situazione critica anche nella Bat La denuncia di CIA Agricoltori Italiani della Puglia: "Chiediamo potenziamento dei controlli"
Ricerca e sviluppo in agricoltura. Cia Levante: “Realizzare un Polo Agri-Scientifico per la Bat” Ricerca e sviluppo in agricoltura. Cia Levante: “Realizzare un Polo Agri-Scientifico per la Bat” Il progetto del PES-Bat per riqualificare strutture storiche in disuso
Aziende agricole di Puglia nella morsa dei rincari energetici Aziende agricole di Puglia nella morsa dei rincari energetici L'allarme di Cia Puglia: “Imprese costrette a interrogarsi se continuare, riconvertire o chiudere”
Olivicoltura in crisi, Cia Puglia e Op fanno appello alla Regione Olivicoltura in crisi, Cia Puglia e Op fanno appello alla Regione Presentato all'assessore Pentassuglia un decalogo di richieste per denunciare e risolvere i problemi che attanagliano il settore
Puglia olivicola in crisi, CIA: “Tavolo regionale per misure urgenti” Puglia olivicola in crisi, CIA: “Tavolo regionale per misure urgenti” Evidenziati prezzi bassi ma alti costi, scarsa manodopera e problematiche climatiche e strutturali
Agricoltura senz'acqua nella Bat. Cia Puglia: "Persi finanziamenti, è emergenza idrica" Agricoltura senz'acqua nella Bat. Cia Puglia: "Persi finanziamenti, è emergenza idrica" Nessun progetto idrico per il territorio presentato nell'ambito del PNRR. “Si intervenga per ovviare a eventuali inadeguatezze delle strutture commissariali”
© 2001-2022 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.