Una scena di Pinocchio girata a Spinazzola
Una scena di Pinocchio girata a Spinazzola
Eventi e cultura

Spinazzola arriva in Cina con "Pinocchio" di Matteo Garrone

Seguendo il percorso già tracciato dall'accoglienza in Cina del film "Spaccapietre" dei fratelli De Serio

«La famosa pellicola italiana "Pinocchio" basata sul romanzo di Carlo Collodi uscirà in Cina il prossimo 1 giugno. Il film è diretto dal regista Matteo Garrone e interpretato dal celebre Roberto Benigni che interpreta il babbo di Pinocchio, il falegname "Geppetto"». Sono queste le parole, riprese con entusiasmo dall'Apulia Film Commission, con cui l'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia ha annunciato lo "sbarco" in Cina dell'ultima trasposizione cinematografica e italiana del romanzo di Collodi.

Il senso della famiglia e degli affetti, la responsabilità delle proprie azioni, la libertà di essere se stessi, uniti al fascino dell'avventura e della magia di una delle storie più appassionanti della letteratura per l'infanzia. Questo e molto altro è racchiuso nel classico ed intramontabile romanzo di Carlo Collodi che in molti hanno, negli anni, portato sul grande schermo.

Dopo due nominations agli Oscar (costumi, trucco e parrucco), cinque premi David di Donatello 2020 e sei Nastri D'Argento, ora che il "Pinocchio" di Garrone è pronto a conquistare l'Oriente, anche Spinazzola può vantare con orgoglio di vedere il proprio territorio, compreso fra Masseria Salomone e il sito archeologico di Grottelline, ammirato sul grande schermo in Cina, in tutto il suo fascino mistico e rurale.

Fra incanto e fantasia, l'autenticità del nostro territorio, che ha fatto da cornice ad alcune delle scene del film, contribuisce a rendere prestigio al "Pinocchio" di Garrone e alla storia del bambino di legno che insegna ad amare e a sentirsi liberi di essere se stessi e sinceri.

Di certo, però, non è la prima volta che Spinazzola strizza l'occhio all'Oriente. Già lo scorso anno la pellicola italiana, orgoglio soprattutto pugliese, "Spaccapietre" dei fratelli Gianluca e Massimiliano De Serio, dopo la Mostra del Cinema di Venezia, aveva portato l'eccellenza cinematografica del nostro territorio proprio in Cina. Una storia drammaticamente attuale per la nostra Puglia quella della coproduzione italo-francese che si concentra sui temi dell'immigrazione, del lavoro nero e del caporalato nelle campagne pugliesi, con una scenografia resa unica anche grazie agli scorci di Spinazzola, oltre che di Bari e Pulsano.

Un percorso quasi spianato, quindi, per "Pinocchio" di Garrone che con "Spaccapietre" dei fratelli De Serio condivide anche una delle tematiche più permeanti, quella dell'amore fra un padre e un figlio.
  • cinema
Altri contenuti a tema
Risorse per produzione cinematografica, Azzollini: «Esaurite in poche ore, rivedere il sistema» Risorse per produzione cinematografica, Azzollini: «Esaurite in poche ore, rivedere il sistema» Il presidente nazionale di Confartigianato Cinema e Audiovisivo chiede risposte al Ministero: «Indipendenti e piccole imprese non sono di serie B»
Anche Spinazzola corre agli Oscar con "Pinocchio" Anche Spinazzola corre agli Oscar con "Pinocchio" Due le nominations per il film di Matteo Garrone
La libertà di essere se stessi. Pasquale Coletti firma il corto "Caffè" La libertà di essere se stessi. Pasquale Coletti firma il corto "Caffè" Breve ma intenso, sperimentale ed espressivo con l'attrice barese Roberta De Santis
Clima da far west a Spinazzola, ciak per uno spaghetti western seriale Clima da far west a Spinazzola, ciak per uno spaghetti western seriale Concluse le riprese ai piedi del Garagnone e alla Masseria Melodia
"Distanza zero" di Pier Glionna, la sicurezza sul lavoro è una questione di cultura "Distanza zero" di Pier Glionna, la sicurezza sul lavoro è una questione di cultura Presentato il cortometraggio coprodotto da Inail Puglia
"Clementina" di Pasquale Coletti in corsa per il Premio David di Donatello "Clementina" di Pasquale Coletti in corsa per il Premio David di Donatello Il cortometraggio girato a Spinazzola nella selezione del premio
Un pizzico di Spinazzola alla Festa del Cinema di Roma Un pizzico di Spinazzola alla Festa del Cinema di Roma Il borgo è una delle location del film "Io sto bene" di Donato Rotunno, con Renato Carpentieri
Spinazzola set di "Distanza Zero", un corto per sensibilizzare alla sicurezza Spinazzola set di "Distanza Zero", un corto per sensibilizzare alla sicurezza Glionna regista del progetto Inail Puglia
© 2001-2021 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.