Ponte dei 21 archi sulla Gioia-Rocchetta
Ponte dei 21 archi sulla Gioia-Rocchetta
Territorio

Recupero Ferrovia Gioia del Colle-Rocchetta, al via i cantieri

La Fondazione FS Italiane ha avviato le operazioni per la riattivazione di linee ferroviarie storiche ad uso turistico

La Fondazione FS Italiane ha dato il via, grazie ai fondi del Ministero della Cultura e tramite Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS), nell'ambito degli interventi previsti dal PNRR, ai primi cantieri propedeutici alla riattivazione di linee ferroviarie storiche ad uso turistico.

Una buona notizia tanto attesa per il territorio che vedrà il recupero, fra le tratte storiche suggestive e di grande richiamo paesaggistico anche la tratta ferroviaria Gioia del Colle-Altamura-Rocchetta SAL in Puglia che, nel tratto che attraversa Spinazzola, ha subito numerose incursioni predatorie di binari.

Con le operazioni di recupero della Fondazione sarà così possibile scoprire e riscoprire scorci panoramici dello Stivale rimasti per anni inesplorati dal finestrino di un treno. Con una rete di mobilità slow che avrà punti di incrocio tra ferrovie, cammini e ciclovie, permettendo finalmente l'interscambio tra treno turistico, amanti del cammino e biciclette.

Le linee saranno interamente recuperate utilizzando i 435 milioni di euro complessivamente stanziati dal Ministero della Cultura all'interno del capitolo Percorsi nella storia – Treni storici e Itinerari culturali. Si tratta di uno dei 14 investimenti che compongono il Piano strategico Grandi attrattori culturali, ideato per recuperare, con 1,46 miliardi di euro a disposizione, siti e complessi di elevato valore storico e architettonico, in stato di abbandono o bisognosi di radicali azioni di restauro. Un'iniziativa del MiC che rientra nell'ambito del Fondo Complementare al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ed è in piena sintonia con i piani di sviluppo del Gruppo FS Italiane in tema di turismo.

La linea pugliese Gioia del Colle-Altamura-Rocchetta Sant'Antonio Lacedonia è stata sospesa nel 2016. La cosiddetta Ferrovia delle Murge fu inaugurata tra il 1891 e il 1892 e attraversa un'area di particolare rilievo storico e naturalistico comprendente il Parco nazionale dell'Alta Murgia, il Parco naturale regionale Fiume Ofanto, il Subappennino Dauno e il Parco naturale regionale del Vulture.

Il viaggio in treno storico partirà da Gioia del Colle, città di origine bizantina e teatro scelto da Pier Paolo Pasolini per girare alcune scene del film Il Vangelo secondo Matteo, attraversando Spinazzola sui suggestivi 21 archi che dominano la Murgia, per giungere ad Altamura, centro noto in tutto il mondo per il suo squisito pane. Tappa finale è la stazione di Rocchetta Sant'Antonio Lacedonia, trait d'union tra la Puglia e la Campania, da cui parte un'altra ferrovia storica, quella che attraversa tutta l'Irpinia e giunge ad Avellino, Benevento e Napoli.

Interessate dal recupero anche la linea ferroviaria storica Noto-Pachino, la linea ferroviaria storica Alcantara-Randazzo, con l'obiettivo, come dichiarato dal Ministro della Cultura Dario Franceschini, di incrementare una nuova forma di turismo ferroviario che consenta di raggiungere mete del Belpaese meno conosciute, destagionalizzare i flussi e scoprire la bellezza dei territori italiani, in particolare quelli della provincia e delle aree interne. Un unicum al mondo di arte, paesaggi ed enogastronomia.
  • Ferrovia Gioia - Rocchetta
Altri contenuti a tema
Binari tagliati sulla Rocchetta-Gioia in territorio di Spinazzola, pronti per il furto Binari tagliati sulla Rocchetta-Gioia in territorio di Spinazzola, pronti per il furto La denuncia: l'area dei "Ventuno ponti" ormai terra di nessuno
Angiola (Azione): «Ferrovia Rocchetta - Gioia sarà tratta storica» Angiola (Azione): «Ferrovia Rocchetta - Gioia sarà tratta storica» Ci sono risorse disponibili
Recupero della Rocchetta-Gioia del Colle, Spinazzola presente al dibattito Recupero della Rocchetta-Gioia del Colle, Spinazzola presente al dibattito Il sindaco Patruno intervenuto all'incontro organizzato dal comitato I treni di Tozeur
Turismo di qualità in Puglia, Perrini: «Valorizzare tratte ferroviarie in disuso» Turismo di qualità in Puglia, Perrini: «Valorizzare tratte ferroviarie in disuso» La Rocchetta Sant'Antonio-Gioia del Colle torna al centro del dibattito sull'incentivazione dello slow travel
Ferrovia turistica Gioia-Rocchetta, in V commissione sollecitato lo studio di fattibilità Ferrovia turistica Gioia-Rocchetta, in V commissione sollecitato lo studio di fattibilità Laricchia (M5S): «Chiarire quale Assessorato debba occuparsi della riattivazione»
Gioia del Colle-Rocchetta Sant'Antonio, Laricchia: «Valorizzare ferrovia storica per sviluppo del turismo» Gioia del Colle-Rocchetta Sant'Antonio, Laricchia: «Valorizzare ferrovia storica per sviluppo del turismo» Anche Paolo Campo commenta: «Può diventare importante percorso cicloturistico»
La Rocchetta-Gioia e la Barletta-Spinazzola verso la riattivazione per fini turistici La Rocchetta-Gioia e la Barletta-Spinazzola verso la riattivazione per fini turistici Ufficialmente iscritte nell’elenco delle tredici tratte ferroviarie italiane da valorizzare del Mibact
Furto sui binari, saccheggiata la Gioia-Rocchetta in territorio di Spinazzola Furto sui binari, saccheggiata la Gioia-Rocchetta in territorio di Spinazzola Trafugate rotaie nei pressi dei ventuno ponti
© 2001-2022 SpinazzolaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SpinazzolaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.